Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

Calabria - ANSA.it

Fotogallery

   foto

RSS di - ANSA.it

Toponimi ed Etimologia

 

Simbario presenta diversi toponimi, usati dagli scrittori nei vari momenti della sua storia:

Simbario (1457/58);Czimbariu (1466);Zimbariio (1493); Simbari (1605);Cymbarium(1737) ;Zzimbariu (XIX); Zimbari (1667); Zimmario e Simbario (1784); Simmarium, Zimbarium e Simbarium (dal sec. XVII in poi); Smmariu (1693); Zimbariu (XIX); Simmario (1853) Scinbario (XVIII)

Incerta è l’etimologia del nome Simbario per cui si sono formate diverse scuole di pensiero a tal riguardo:

La prima è quella di Gerhard Rohlfs, che per molti anni ha girato in lungo ed in largo la Calabria per scoprire l’origine dei toponimi.

Egli fa derivare Simbario dal Greco “tsymbareion”, luogo di porcili. Anche coloro che fanno derivare Simbario dal latino “Sus”, porco, paese dei maiali, maialeria sposano, in pratica, la tesi del Rohlfs.

Ancora oggi, l’allevamento suino costituisce una parte non indifferente dell’economia del paese e fino a pochi anni addietro in Simbario esistevano molte “zimbe”, molti porcili.

E’ interessante notare come il toponimo, in tale caso, riflette il particolare tipo di economia praticato, da sempre, dagli abitanti di questo laborioso borgo.

La seconda opinione ci viene presentata dal Barillaro, studioso calabrese secondo il quale “…..Simbario. grec. sym-bareia, insieme in basso, int. Simbario, Spadola e Brognaturo, paesi contigui, siti in un ampia conca lacustre;

Lat. Cymbarium, da kymbos cavità“.

L’ipotesi del Barillaro rispecchia, in verità, la posizione geografica del paese tanto che gli abitanti di Serra san Bruno chiamano le tre località “paesi bassi”.

Una ulteriore opinione, forse frutto di un accurato studio a tavolino, fa derivare Simbario dal greco, con un significato inaccettabile se non assurdo: “syn” e “baros”, insieme e peso, equilibrio, distanza trai due mari, il mar tirreno ed il mar ionio.

Un’altra opinione suggestiva e poetica è quella dell’arciprete Don Peppino Scopacasa, con un trittico di versi:

Lu paisi meu si chiama Simbario

cui dìcia ca vordiri Zimba

cui rosa vicinu al rio.

 


<< Inizio < Prec 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Comune di Simbario

P. IVA 00339420796

Tel 096374204 - FAX 0963775683

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.122 secondi
Powered by Asmenet Calabria